Aina Turillazzi

Aina Turillazzi

AMBASSADOR BOLOGNA
Sono laureata in Business and Economics all’Università di Bologna, in cui sono stata anche rappresentate di corso di studi e di dipartimento. Durante i miei studi ho iniziato a scrivere per Neos Magazine, un giornale online supportato da studenti universitari, e il mio obiettivo è stato quello di riportare articoli in temi di gender e tecnologia.
Dopo la laurea ho cominciato a collaborare con l’Istituto Bruno Leoni di Milano, e mi è stata data l’opportunità di contribuire nella ricerca in economia digitale. Il mio rapporto con la ricerca nasce da molto prima, quando a 18 anni feci da volontaria presso la United Nations House of Scotland (UNHS) e mi venne data l’opportunità di scrivere sul SD5 per promuove la parità tra uomini e donne. Il mio percorso in temi di gender equality si sposta dalla Scozia all’Argentina, fino ad arrivare a Bologna, manifestando sempre il mio interesso partecipando alle assemblee e manifestazioni di Ni Una Menos.
Il mio obbiettivo è quello di utilizzare le tecnologie d’avanguardia per ridurre il gap tra uomini e donne. Mi piace pensare ad essa come l’arma che tutte noi possiamo utilizzare, la vedo come l’opportunità che non ci è mai stata data. Per questo motivo, recentemente sono diventata Partnership Manager del Progetto Aurora, promosso da Fondazione Homo Ex Machina. Aurora è un progetto no-profit che allena ragazzi e ragazze tra 18 e 20 anni a diventare i game changer del XXI secolo dandogli l’opportunità di entrare a contatto con mentori i cui interessi vanno dalle tecnologia d’avanguardia alla filosofia.